VALORANT VCT EU Closed Qualifier 2: un pezzo d’Italia si gioca l’accesso ai Challengers

Pubblicato da plutarco,
Dopo una fase preliminare caratterizzata da match aperti e combattuti, oggi iniziano i Closed Qualifier 2 che permetteranno solamente due squadre di raggiungere le altre due formazioni europee già qualificate al primo Challengers EMEA di stagione.

Un piccolo pezzo d’Italia ai Closed Qualifier!



Nessun team italiano è riuscito a raggiungere la fase di qualificazione “chiusa”. I Dsyre sono stati sconfitti nel peculiare “derby d’Italia” con un altro nostro rappresentante che peraltro dovreste conoscere molto bene: Coach joYnt. L’allenatore dei LDN UTD, in forza all’org dal giugno scorso, è riuscito a far crescere una squadra dalle - ormai - grandi ambizioni. Un percorso netto, il loro, che li ha condotti appena qualche ora fa a strappare di prepotenza una qualificazione incredibile.



I ragazzi di Coach Joynt torneranno in scena tra pochissime ore, per sfidare i transalpini del Team Vitality. Incognite? Forse la stanchezza e lo stress accumulati lungo il percorso che li ha tenuti impegnati nei giorni precedenti, ma siamo sicuri che questo non sarà un problema, visto che i LND UTD hanno già dimostrato di reagire con carattere nei momenti difficili.

Dunque, come si strutturano i Closed Qualifier 2?



Prima di continuare e vedere quali sono le squadre che si sfideranno nel Closed Qualifier 2, facciamo un rapido recap di come si struttura il percorso che ci condurrà ai primi Challengers EMEA stagionali.

La lunga fase di qualificazione che condurrà le squadre migliori delle tre sotto-regioni in cui si compone lo sfaccettato teatro EMEA (ovvero EU, CIS e Turchia) si suddivide in due distinte fasi, ripetute: Open e Closed Qualifer.
Concentrandoci sul palcoscenico che più ci interessa, ovvero l’Europa continentale, la Fase 1 ha rappresentato una prima scrematura che ha condotto due squadre direttamente al Challengers 1 (Guild e BIG), mentre altre quattro al Closed Qualifier della fase 2 (ovvero quelle piazzatesi dal terzo al sesto posto).

Quelle che non ce l’hanno fatta al primo colpo - ovvero che sono state eliminate prima di raggiungere il Closed Qualifier 1, hanno avuto la loro seconda possibilità di recuperare, disputando appunto la seconda fase (Open Qualifier 2). Di tutti i contendenti, solo quattro sono riusciti a qualificarsi alla fase chiusa (Closed Qualifier 2) e incontreranno le altre quattro squadre di cui abbiamo fatto cenno poco fa.

Dunque, tentando di ricondurre tutto a un semplice schema:



Quali sono le squadre qualificate al Closed Qualifier 2?



Quattro formazioni, come abbiamo già detto, arrivano dal Closed Qualifier 1, quelle che si sono piazzate dal terzo al sesto posto: Vitality, Alliance, Tenstar e Rebels Gaming.

Le altre quattro si sono giocate l’accesso in questi giorni. Oltre ai LND UTD di Coach Joynt, troviamo addirittura i G2, gli Excel Esports e il Team Finest.

Si inizia oggi pomeriggio con:

Vitality vs. LDN UTD
Rebels Gaming vs. Excel
Alliance vs. G2
Tenstar vs. Team Finest

Solo due andranno a raggiungere le altre due formazioni EU già qualificate all’EMEA Challengers 1: Guild Esports e BIG.

EMEA Challengers 1 la composizione



L’EMEA Challengers 1 avrà dodici squadre. Alcune le conosciamo già. Quattro invitate direttamente: Acend, Gamibt, Fnatic e Liquid. Le altre proverranno da EU (quattro squadre), CIS (due squadre) e Turchia (due squadre).
Non dimenticate di fare il tifo per i ragazzi di Coach joYnt!

Commenti